Biografia

Gero Grassi è nato il 20 Aprile 1958 a Terlizzi, popoloso (28.000 abitanti) Comune in Provincia di Bari, noto per la ricca produzione di ceramiche artistiche, oltre che per la coltivazione di numerose specialità di fiori esportate dovunque e la produzione di olio extravergine eccellente. E' distante dal capoluogo 30 Km e 8 dall'azzurro Adriatico. Terlizzi vanta, altresì una serie di palazzi impreziositi da bugne di calcare locale.

Grassi è funzionario dell'Ufficio Legislativo della Presidenza della Giunta Regionale Puglia, giornalista, ha pubblicato oltre trenta libri ed ha curato, per conto dell'Istituto Sturzo, la sistemazione dell'intero Archivio della DC di Terra di Bari.

Ha mosso i primi passi nell'Azione Cattolica, quindi nel Movimento Giovanile DC, affascinato dal pensiero di Aldo Moro e nelle ACLI dove ha ricoperto diversi ruoli, tra cui, per anni, quello di Presidente.

E' stato, nel 1982, Segretario della DC, risultando nel 1989 primo eletto in Consiglio Comunale, e quindi Sindaco di Terlizzi (1990-91) con una Giunta comprendente PDS e PRC.

E' Segretario Provinciale del PPI di Bari, poi Segretario Provinciale della Margherita di Bari e infine Segretario Regionale della Margherita di Puglia negli anni 1996 2006.

Nel 2004 - 2005, in qualità di esterno al Consiglio Comunale, è Assessore prima nel Comune di Gravina e poi a Terlizzi.

Eletto Deputato della Repubblica nella Circoscrizione Puglia nel 2006, entra a far parte della Commissione Affari Sociali della Camera, dove si distingue, in qualità di relatore, in alcune leggi di miglioramento del Servizio Sanitario Nazionale. Ne conseguono la nomina a Responsabile Nazionale della Sanità della Margherita e quindi quella di Responsabile Sanità del Partito Democratico.

Nel 2008, sempre in Puglia, è rieletto alla Camera per il Partito Democratico e per cinque anni svolge il ruolo di Vicepresidente della Commissione Affari Sociali.

Nel 2013, dopo aver vinto le primarie del PD in Puglia, è rieletto alla Camera dei Deputati e il 9 aprile diventa Vicepresidente del Gruppo PD della Camera dei Deputati.

E' componente della Commissione Affari Sociali della Camera e dalla costituzione del PD componente la Direzione Nazionale.

Il 25 febbraio 2013, in occasione delle elezioni, dopo aver vinto le primarie del PD, è rieletto Deputato della Repubblica per la Circoscrizione Puglia.

E' eletto Vicepresidente del gruppo PD della Camera con delega al 'Caso Moro' il 9 aprile 2013.

Componente della Commissione BIcamerale di Vigilanza Rai dal 5 giugno 2013 al 17 novembre 2014.

Componente della Commissione d'inchiesta sull'eccidio di via Fani, sul rapimento e la morte di Aldo Moro, dopo essere stato presentatore e relatore della proposta di legge istitutiva della Commissione stessa.

Componente della Commissione Affari Sociali della Camera.

Attivitą sociale e sportiva

Attività sportiva

Pratica da bambino calcio e pallavolo, giocando spesso per strada come si usava negli anni ’60.

Nella Associazione Cattolica Sacro Cuore inizia l’attività di tennistavolo. Nel 1972, con gli amici Franco Vendola, Gianni Colasanto, Luigi Catalano ed il fratello Michele fonda il Circolo Tennis Tavolo partecipando a diverse edizioni dei Giochi della Gioventù e ai Campionati Nazionali di Serie D della F.I.Te.T.

Nel 1973 è Campione Provinciale dei Giochi della Gioventù di tennistavolo singolo e doppio con Franco Vendola.

Termina la carriera sportiva da Arbitro di Tennistavolo nel 1991, dopo aver allenato per alcuni anni e portato la squadra di Terlizzi alle Finali Nazionali Juniores.


Attività sociale

Sin da bambino frequenta l’Azione Cattolica della Cattedrale di Terlizzi. Nel 1978 fonda con alcuni amici il Circolo ACLI di Terlizzi dove ricopre i ruoli di Segretario Organizzativo, Presidente di Circolo, Consigliere Provinciale. Nelle ACLI contribuisce, nonostante la giovane età, a formare alla politica tanti cittadini che poi assumono incarichi amministrativi di rilievo a Terlizzi.

Attivitą giornalistica

Cooperativa Radio Terlizzi Stereo

Invitato da alcuni amici a far parte della Cooperativa Culturale RTS nel 1978, svolge inizialmente il ruolo di conduttore del radiogiornale, poi è per decenni nel Consiglio di Amministrazione. Da anni è Direttore Editoriale della Cooperativa RTS. Con RTS organizza diverse edizioni del Festival canoro per ragazzi “Il Garofano d’oro”. In questa occasione svolge le funzioni di Direttore Artistico e presentatore.


Attività giornalistica

 Il primo articolo Gero Grassi lo scrive su “Vita Cittadina” di Terlizzi nel lontanissimo 1972. Ha scritto su diverse testate tra le quali ricordiamo: “Top Spin”, “Le dieci P”, “La Discussione”, “T ‘76”, “Il Popolo”, “Puglia”, “Il Confronto” ed altri ancora.

Attualmente è Direttore Responsabile di “Paese Vivrai” di Locorotondo e “Collegamento Bari”, giornale del SIULP della Provincia di Bari.

Nel 1988 fonda “Il Confronto” che dirige sino al 1997.

Nella sua attività giornalistica ha scritto oltre mille articoli.

Attivitą lavorativa e politica

 Attività lavorativa

È dipendente della Regione Puglia. Ha lavorato presso l’Assessorato Pubblica Istruzione; poi ai Trasporti; Personale; Industria Commercio ed Artigianato. È nei ruoli dell’Ufficio Legislativo della Presidenza della Giunta Regionale dove ha curato una serie di pubblicazioni giuridiche.

Primo approccio alla vita politica

Gero Grassi si avvicina alla politica quando frequenta l’asilo. Porta al dito medio della mano destra un segno intangibile della sua voglia di politica. Il 24 ottobre 1963, mentre nella sua abitazione si prepara la lista DC al Comune di Terlizzi, avvicinatosi alla porta socchiusa della stanza nella quale il padre con amici discute, frappone la propria mano all’interno mentre la porta viene chiusa. Il piccolo dito subisce una forte pressione ancor oggi evidente. Sempre in quel periodo conosce Aldo Moro durante un comizio che l’allora Segretario Nazionale DC tiene a Terlizzi nel novembre 1963. Il comizio si svolge intorno a mezzanotte dinanzi al Comune. Moro, visto un bambino così piccolo che lo ascolta in compagnia del padre, volle terminare il comizio prendendolo in braccio e adducendo che l’impegno della DC era quello di lavorare perché bambini e giovani potessero vivere in un’Italia migliore.

L’amore per la politica è stato favorito anche dal padre che è stato Assessore Comunale a Terlizzi dal 1959 al 1967 e dallo zio Giuseppe Colasanto, per anni Sindaco di Andria, Assessore Regionale ai Trasporti e Presidente della Regione Puglia.

Hobbies

 Hobbies

Colleziona libri. Ne possiede circa trentamila contenuti in cinque megalibrerie. Raccoglie oggetti vari e souvenir purchè di piccole dimensioni provenienti da ogni parte del mondo.

Tifa da sempre per il Milan (Berlusconi non c’era ancora ed il Milan è dei tifosi), altra squadra del cuore è il Bari.

Iscritto al Mantova Club Calcio di Montecitorio.

Carriera Politica

Democrazia Cristiana

La prima richiesta di iscrizione alla DC Gero la presenta nel 1974, ma non è accolta per “distrazione”. In realtà chi comanda non vuole alterare i rapporti esistenti all’interno della DC. L’iscrizione è accolta nel 1975 quando Gero entra a far parte del Movimento Giovanile DC ricoprendo il ruolo di Vicedelegato Sezionale e di Coordinatore Zonale del Movimento Giovanile. Nel 1982, all’ età di 24 anni, è eletto nel Direttivo Sezionale e ricopre il ruolo di Segretario Amministravo sino al 1989, quando candidatosi al Consiglio Comunale di Terlizzi, risulta primo eletto con 1.143 preferenze.

Dal 18 giugno 1990 sino al 20 giugno 1991 è Sindaco di Terlizzi con una Giunta anomala composta dalla Maggioranza dei DC, da PCI, PSDI e PSI. Durante il suo sindacato il PCI si divide in PDS e PRC e Gero Grassi diventa il primo Sindaco DC d’Italia ad avere in Giunta Rifondazione Comunista. Uno dei suoi Assessori è infatti il dr. Giovanni Vendola, fratello maggiore di Nichy, poi Presidente della Regione Puglia dal 2005 al 2015.

L’Amministrazione Comunale Grassi si caratterizza perché eletta quattro giorni dopo l’entrata in vigore della legge 142/1990 che modifica interamente l’assetto degli enti Locali. Durante il suo sindacato tra l’altro, Gero Grassi, dà impulso all’approvazione degli strumenti urbanistici, consente l’apertura di due nuove scuole facendo cessare il doppio turno nelle scuole elementari di Terlizzi, interviene con successo nello spostamento del mercato settimanale, approva e realizza una parziale zona pedonale. Interviene anche nel campo ambientale incentivando la sistemazione di tanti nuovi alberi che oggi abbelliscono la sua città.
Cessa di essere Sindaco perché i Sociliasti ritengono la Giunta Grassi “troppo sbilanciata a sinistra”.

Dopo l’elezione del 1989 in Consiglio Comunale, con il rinnovo del Consiglio, Gero Grassi favorisce il ricambio e dà sostegno a suoi amici.

Partito Popolare Italiano

Con la fine della Democrazia Cristiana e della cosiddetta Prima Repubblica, nel lontano 1995, Gero senza alcun dubbio aderisce al Partito Popolare Italiano di Gerardo Bianco. Un democristiano moroteo non può andare a destra e il raccordo con il riformismo di sinistra è la evoluzione naturale. Nel settembre 1996, quando per la prima volta, dopo la vittoria dell’Ulivo di Romano Prodi. si eleggono gli Organi provinciali di Bari per il PPI, Gero è eletto nella Segreteria Provinciale ricoprendo il ruolo di Responsabile Enti Locali e favorendo la crescita di tanti giovani amministratori. È eletto anche nella Segreteria Regionale del PPI Puglia.

Nel settembre 2000, è eletto all’unanimità Segretario Provinciale del PPI di Bari. Da Segretario Provinciale partecipa alla unificazione nella Margherita del PPI, dei Democratici di Prodi, dell’Udeur e di Rinnovamento Italiano.

Democrazia è Liberta – La Margherita

Il 17 marzo 2002 è eletto, ancora all’unanimità, Segretario Provinciale della Margherita di Bari. Conserva questo ruolo sino al 26 ottobre 2003.

Dal 6 maggio al 5 luglio 2003 è Assessore con la Giunta Remo Barbi al Comune di Gravina di Puglia, popoloso comune della murgia barese.

Dal 7 luglio 2003 al 30 giugno 2004 è Assessore ai Lavori Pubblici ed Urbanistica con la Giunta Vincenzo Di Tria al Comune di Terlizzi. Questa Giunta è soprannominata “La nazionale del Brasile” perché composta tra l’altro dall’ex Deputato dei Verdi Vito Leccese, da un ex Sindaco DC di Terlizzi Nino Giangaspero, dall’allora Deputato del PRC Nichy Vendola.

L’11 gennaio 2004, è eletto con l’83% dei consensi, Coordinatore Regionale della Margherita Puglia ed il 1° agosto 2004 il Presidente Nazionale della Margherita Francesco Rutelli lo nomina Responsabile dei rapporti con gli Amministratori del Mezzogiorno d’Italia.

Il 10 aprile 2006 è eletto Deputato al Parlamento Italiano nella lista L’Ulivo per la Circoscrizione Puglia ed entra a far parte della Commissione Affari Sociali.

Il 14 maggio 2007 è eletto nell’Esecutivo Nazionale della Margherita ed assume la responsabilità di guidare il delicato Settore della Sanità.

Partito Democratico

Con la nascita del Partito Democratico Gero, candidatosi nel Collegio Corato, Ruvo, Trani, è eletto Componente della Assemblea Nazionale in occasione delle Primarie del 14 ottobre 2007 ed il 21 gennaio 2008, è incaricato dal Presidente Nazionale Valter Veltroni della Responsabilità Nazionale di seguire il Settore Sanità del PD.

Il 13 e il 14 aprile 2008 è eletto DEPUTATO DELLA REPUBBLICA per il PARTITO DEMOCRATICO nella Circoscrizione Puglia.

Il 24 e 25 febbraio 2013 è rieletto DEPUTATO DELLA REPUBBLICA per il PARTITO DEMOCRATICO nella Circoscrizione Puglia

Il 18 novembre 2013 è eletto nell'Assemblea Nazionale PD.

Il 30 aprile 2017 è eletto nell'Assemblea Nazionale PD.

Il 7 maggio 2017 è eletto nella Direzione Nazionale PD.

Presentazione del libro

"Aldo Moro e la Puglia – Atti del Convegno 24 settembre 2016"

di Gero Grassi

Leggi tutto

"La verità è sempre illuminante e ci aiuta ad essere coraggiosi"

di Gero Grassi

Leggi tutto

Presentazione dello studio

Aldo Moro:
Il Partito Demo-
cratico vuole la
verità

Terza edizione
Ottobre 2015

Leggi tutto

Rapimento ed omicidio di Aldo Moro

01 Atti
Atti ufficiali dell'omicidio dei cinque uomini della scorta e del rapimento ed omicidio di Moro

02 Rassegna Stampa
In ordine crescente, tutti i giornali dal 16 Marzo 1978 ad oggi ed alcuni precedenti

03 Documentazione
Atti diversi, lettere, documenti, lettere dei brigatisti

04 Galleria fotografica
Foto dell' on. Aldo Moro, della sen. Maria Fida Moro

05 Contributi audio e video
Interventi dell'on. Aldo Moro, della sen. Maria Fida Moro, di Luca Moro e servizi televisivi

06 Bibliografia
Libri di Aldo Moro e su Aldo Moro

07 Biografia di Aldo Moro
Dalla nascita alla morte

08 Manifestazioni dell'On. Gero Grassi "Chi e perchè ha ucciso Aldo Moro"
Tutti gli eventi dal gennaio 2014 ad oggi

09 Galleria fotografica
Foto dell'on. Gero Grassi: manifestazioni "Chi e perchè ha ucciso Aldo Moro"

10 Contributi audio e video
Interventi dell'on. Gero Grassi

11 Pubblicazioni
Alcuni libri su Aldo Moro curati da Gero Grassi

mod_vvisit_counterCi hanno visitato in:1605889