Comunicati Stampa


IL MESSAGGERO EDIZIONE STRAORDINARIA - Una strategia di tortuose formule magiche - 9 maggio 1978 PDF Stampa
giovedì, 21 settembre 2017


 
FATTI CONCRETI PD -Tutte le agevolazioni per la ristrutturazione e la manutenzione delle abitazioni PDF Stampa
mercoledì, 20 settembre 2017


Una casa ha bisogno di cura e manutenzione. Ne va della sicurezza e del risparmio delle famiglie. Per questo abbiamo messo in campo una serie di misure per il patrimonio immobiliare privato italiano.
Bonus ristrutturazioni e bonus mobili - Sono prorogate fino al 31 dicembre 2017 la detrazione fiscale del 50% delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione edilizia per ogni unità immobiliare (fino a un massimo di 96.000 euro) e quella per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici per gli immobili oggetto di ristrutturazione (fino a un massimo 10.000 euro). Entrambe le detrazioni sono da ripartire in 10 anni.
Ecobonus - Prorogata fino al 31 dicembre 2017 anche la detrazione fiscale, pari al 65% e da ripartire in 10 anni, per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.
Sisma bonus - È prorogata invece fino al 31 dicembre 2021, la detrazione del 50% delle spese sostenute (fino a un massimo di 96.000 euro) per gli interventi per l’adeguamento antisismico e la messa in sicurezza degli immobili adibiti sia ad abitazione che ad attività produttive. La detrazione avviene in 5 anni, è estesa anche agli immobili ubicati in zona sismica 3 (dove forti terremoti possono verificarsi anche se raramente) e può arrivare fino al 70% o 80% nel caso di interventi che consentano una diminuzione di una o due classi di rischio.
Condomìni - L’ecobonus, nel caso di interventi alle parti comuni degli edifici condominiali (anche di proprietà degli IACP) e o a tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, oltre a essere prorogato fino al 31 dicembre 2021, consente la detrazione delle spese sostenute al 65%, che sale al 70% se gli interventi interessano l’involucro dell’edificio, e al 75% se finalizzati a migliorarne la prestazione energetica invernale ed estiva; mentre il sisma bonus, per interventi sulle parti comuni di edifici condominiali, spetta nella misura del 75% o del 85%, a seconda che gli interventi consentano la diminuzione di una o due classi di rischio...
Per leggere il testo clicca sul link
deputatipd.it/fatti-concreti/agevolazioni-casa/

 
Il 30 ottobre Gero Grassi presenta il libro: L'ITALIA FUORI BINARIO PDF Stampa
venerdì, 15 settembre 2017


Sara' presentato a Terlizzi il prossimo 30 ottobre.
Racconta la morte di Gaetano Morgese, poliziotto e studente di architettura, avvenuta a Piacenza, il 12 gennaio 1997, nella tragedia del Pendolino che deragliò' per alta velocità e sul quale viaggiava Francesco Cossiga.
Racconta anche della Fondazione a Gaetano intitolata che, per solidarietà, mantiene agli studi, giovani meritevoli e bisognosi.
In 200 pagine, la vita di una grande solidarietà che dura da vent'anni e che si realizza nel sorriso di Gaetano Morgese.

 
11 settembre 2017: SAN MINIATO PDF Stampa
giovedì, 14 settembre 2017

 
FATTI CONCRETI PD - DAI BANCHI ALL’IMPRESA Quando scuola e lavoro si danno una mano PDF Stampa
giovedì, 14 settembre 2017

Gli “Apprendisti Ciceroni” sono un gruppo di studenti di cinque scuole appositamente formati dal FAI – Fondo Ambiente Italiano - che accompagnano le scolaresche in visita ai Bronzi di Riace nel Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. A Macerata, in collaborazione con la locale Camera di Commercio, gli studenti preparano business plan nei calzaturifici della provincia famosi nel Mondo. Mentre a Gela 450 giovani del terzo e quarto anno di scuole superiori alle lezioni teoriche hanno affiancato visite presso la Raffineria, gli impianti EniMed e il Safety Competence Center, il Centro di eccellenza Eni sulla sicurezza aziendale, con il progetto Alternanza scuola-lavoro organizzato e gestito da Eni Corporate University. In due anni, infine, più di 15.000 studenti hanno seguito un percorso formativo attraverso Confcooperative, dalla progettazione di eventi culturali alla produzione di ortaggi. Esperienze di successo, che vanno diffondendosi. Si tratta di un approccio generale verso le politiche di transizione tra scuola e lavoro, che permette ai giovani, ancora inseriti nel percorso di diritto/ dovere all’istruzione e formazione, di orientarsi nel mercato del lavoro, acquisire competenze spendibili e accorciare i tempi del passaggio tra scuola ed esperienza professionale. Il nuovo apprendistato scolastico, sul modello duale tedesco e svizzero, consente, da un lato, il conseguimento di un titolo di studio e, dall’altro, l’esperienza professionale diretta. Per incoraggiare il ricorso a questo strumento contrattuale, il Jobs Act ha introdotto vantaggi consistenti per i datori di lavoro, mentre per i ragazzi l’opportunità di formarsi e di acquisire competenze nell’ambito di un contratto di lavoro. L’apprendistato scolastico si rivolge infatti a studenti delle superiori a partire dai 15 anni e consentirà di conseguire i diplomi di formazione professionale, di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione superiore. La garanzia di poter svolgere periodi di alternanza scuola lavoro vale per tutti gli studenti nell’ultimo triennio delle scuole superiori, licei compresi, con la possibilità di svolgerla anche all’estero e nelle istituzioni culturali (400 ore obbligatorie per gli istituti tecnici e professionali, 200 per i licei)...
Per leggere il testo clicca sul link
deputatipd.it/fatti-concreti/alternanza-scuola-lavoro/

 
Bari: 23 settembre 2017 - Cattedrale 'Ricordiamo Aldo Moro' PDF Stampa
mercoledì, 13 settembre 2017

 

 
DIMEZZATE LE INFRAZIONI UE Italia meglio di Germania e Francia PDF Stampa
martedì, 12 settembre 2017

Dalla maglia nera d’Europa a un vero e proprio record nella riduzione delle procedure di infrazione. Se fino a febbraio 2014, quando si parlava di attuazione delle norme Ue, il posto dell’Italia era sempre dietro la lavagna, ora il nostro paese supera paesi come Francia, Germania e Spagna. Questo, grazie a una incredibile inversione di tendenza che ha permesso di dimezzare l’enorme numero di infrazioni italiane – passate in poco più di 3 anni da 120 a 65 - e risparmiare 2 miliardi di euro.
Oltre a una grande determinazione politica, la strategia con cui i governi Renzi e Gentiloni hanno avuto successo laddove nessun altro governo era riuscito, si fonda su tre direttrici: il rispetto a monte, ovvero in sede legislativa, delle decisioni europee, fattore che ha portato a un netto calo nell’apertura di nuove procedure; un grande incremento delle archiviazioni; le migliori performance in termini di recepimento delle normative Ue e di gestione del contenzioso.
L’accelerazione che ha portato al dimezzamento delle procedure offre più vantaggi. Da un lato, consente all’Italia di disporre di notevoli risorse altrimenti non spendibili e di introdurre importanti innovazioni a favore dei cittadini. Dall’altro, restituisce al nostro Paese una maggiore credibilità e quindi un maggior potere negoziale in sede europea.A Bruxelles, solo chi rispetta le regole ha infatti voce in capitolo sul percorso di adozione e di modifica delle regole stesse e delle politiche dell’Unione. Grazie alla riconquistata autorevolezza, l’Italia può ora influenzare molto di più le decisioni europee in modo che siano più consone alle nostre esigenze...

Per saperne di più clicca sul link 
deputatipd.it/fatti-concreti/infrazioni-ue/

 
MERCOLEDI' 13 SETTEMBRE La strategia del gatto – Il più grande mistero italiano della guerra fredda PDF Stampa
lunedì, 11 settembre 2017

 
Un segreto di Stato disvelato a pochi mesi dalla caduta del Muro di Berlino. Il velo che cade su una realtà che lascia scioccati gli italiani. E, insieme, un intrecciarsi di eventi che legano, in un unico filo rosso, la guerra, la Resistenza e il dopoguerra. Sono gli elementi che stanno alla base della trama de “La strategia del gatto – Il più grande mistero italiano della guerra fredda”, il romanzo scritto da Laura Sebastianutti, giornalista, e Franco Tosolini, studioso, ed edito da Eclettica Edizioni, casa editrice di Massa, che verrà presentato 
mercoledì 13 settembre 2017, alle 14.30, nella sala Stampa della Camera, con l’on. Paolo Cova, l'on.Gero Grassi e l'on. Giorgio Zanin.

 

 
FATTI CONCRETI PD - La Salerno-Reggio Calabria diventa la prima smart road europea PDF Stampa
sabato, 09 settembre 2017

 Quando a luglio del 2016, in una conferenza stampa, Matteo Renzi annunciò che avremmo potuto percorrere la Salerno-Reggio Calabria, finalmente completata, entro la fine dell’anno, molti giornalisti risero scettici. E, invece, proprio il 22 dicembre scorso, alla presenza di Paolo Gentiloni, si è chiuso l’ultimo cantiere dopo 55 anni di lavori. L’autostrada tutta a tre e due corsie per senso di marcia con standard moderni era pronta. Un’altra prova che quando il nostro Paese si mette a lavorare sodo, con determinazione, ci siamo, che i luoghi comuni sulle nostre storiche inefficienze si possono superare e gli obiettivi si centrano. L’impegno assunto dal governo dei #Millegiorni sull’Autostrada del Mediterraneo, che ha guardato alla Salerno Reggio Calabria in un modo nuovo, è stato così mantenuto. Con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, si è avviata dal 2015 la revisione progettuale che ha consentito di ottimizzare i tempi e le risorse per la completa percorribilità dell’opera, lunga 432 chilometri, affiancando una forte azione di manutenzione straordinaria su 58 km che sta procedendo senza interferire con il transito. Una nuova visione di valorizzazione della rete infrastrutturale esistente e che punta a elevare gli standard di sicurezza, funzionalità e comfort, archiviando progetti vecchi e non finanziati.
Per leggere il testo clicca sul link

deputatipd.it/fatti-concreti/autostrada-mediterraneo/
 

 
FATTI CONCRETI PD - LA SFIDA DIGITALE: La fibra nelle case e nelle imprese PDF Stampa
venerdì, 08 settembre 2017

Una corsa contro il tempo che l’Italia, a dispetto dei pronostici, “rischia” di vincere. Una scommessa, quella del digitale, che è premessa di crescita per il Paese e solida base per creare nuovi posti di lavoro e ritrovare la produttività perduta. Il piano banda ultralarga (Bul), presentato con il governo Renzi e proseguito con quello Gentiloni, ha messo fine a interventi insufficienti, non spalmati su tutto il territorio e ha fatto convergere le risorse dello Stato e delle Regioni a sostegno di un’unica strategia nazionale. Fino al 2014 l’Italia arrancava in tema di connettività, rassegnata a potenziare con finanziamenti a fondo perduto la rete in rame dell’incumbent e disposta a gettare la spugna prima ancora di provare a raggiungere gli obiettivi dell’Agenda europea 2020. Prevaleva la convinzione che gli investimenti privati insufficienti fossero dettati non già dalla mancanza di concorrenza ma dall’assenza di domanda.
Con il piano Bul, approvato il 3 marzo 2015 dal Consiglio dei ministri, si fissano obiettivi sfidanti per portare la fibra direttamente nelle case (velocità di connessione a 30 Mbps a tutta la popolazione e oltre 100 Mbps ad almeno l’85% del territorio entro il 2020), si indicano tappe e strumenti da utilizzare per raggiungerli...
Per leggere il testo clicca sul link

deputatipd.it/fatti-concreti/sfida-digitale/

 


 
<< Inizio < Prec 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ > Fine >>

Risultati 1 - 10 di 2121

Articoli correlati

Presentazione del libro

"Aldo Moro e la Puglia – Atti del Convegno 24 settembre 2016"

di Gero Grassi

Leggi tutto

"La verità è sempre illuminante e ci aiuta ad essere coraggiosi"

di Gero Grassi

Leggi tutto

Presentazione dello studio

Aldo Moro:
Il Partito Demo-
cratico vuole la
verità

Terza edizione
Ottobre 2015

Leggi tutto

Rapimento ed omicidio di Aldo Moro

01 Atti
Atti ufficiali dell'omicidio dei cinque uomini della scorta e del rapimento ed omicidio di Moro

02 Rassegna Stampa
In ordine crescente, tutti i giornali dal 16 Marzo 1978 ad oggi ed alcuni precedenti

03 Documentazione
Atti diversi, lettere, documenti, lettere dei brigatisti

04 Galleria fotografica
Foto dell' on. Aldo Moro, della sen. Maria Fida Moro

05 Contributi audio e video
Interventi dell'on. Aldo Moro, della sen. Maria Fida Moro, di Luca Moro e servizi televisivi

06 Bibliografia
Libri di Aldo Moro e su Aldo Moro

07 Biografia di Aldo Moro
Dalla nascita alla morte

08 Manifestazioni dell'On. Gero Grassi "Chi e perchè ha ucciso Aldo Moro"
Tutti gli eventi dal gennaio 2014 ad oggi

09 Galleria fotografica
Foto dell'on. Gero Grassi: manifestazioni "Chi e perchè ha ucciso Aldo Moro"

10 Contributi audio e video
Interventi dell'on. Gero Grassi

11 Pubblicazioni
Alcuni libri su Aldo Moro curati da Gero Grassi

mod_vvisit_counterCi hanno visitato in:1685964